Telefono: (+39) 0565.853278 - Settore Formazione: (+39) 0565.471278

News Feed TerreLogiche

  1.  

    TerreLogiche parteciperà al Geofluid 2018, la Mostra internazionale delle Tecnologie ed Attrezzature per la Ricerca, Estrazione e Trasporto dei Fluidi sotterranei, che avrà luogo a Piacenza dal 3 al 6 ottobre. La manifestazione, imperdibile per chi opera nel settore della geologia e geotecnica, ormai da 40 anni coinvolge imprese, associazioni, istituti universitari e di ricerca, enti di formazione.

    Nei quattro giorni dell’evento, in contemporanea all’esposizione fieristica, si svolgerà anche un fitto programma di convegni che si concluderà la mattina del 6 ottobre con il workshop gratuito “Geologia e GIS: analisi e gestione del territorio con QGIS”, tenuto da Valerio Noti (Sala F, ore 11-13).

    Leggi tutto...

  2. TerreLogiche rinnova la sua partecipazione tra gli sponsor della quinta edizione del TECHNOLOGY for ALL 2018, il forum dedicato all’innovazione tecnologica per il territorio, l’ambiente, i beni culturali e le smart city che si terrà a Roma dal 3 al 5 ottobre nella sede dell'Istituto Superiore Antincendi (ISA).

    L’evento, importante occasione di aggiornamento e confronto sulle tecnologie più innovative e sofisticate, vedrà il contributo di TerreLogiche con un workshop dedicato all’uso della tecnologia BIM in campo architettonico e un intervento riguardante lo sviluppo di una piattaforma per il monitoraggio e la gestione dei rifiuti in un'ottica di economia circolare, con implementazione dei principi di Industria 4.0.

    Leggi tutto...


  3. Progettare un percorso formativo adeguato alle proprie esigenze professionali non è sempre facile o conveniente. Il team della formazione TerreLogiche lo sa bene e parallelamente all’introduzione di nuovi corsi su tematiche innovative, si dedica all’elaborazione di specifici percorsi tematici.
    I Pacchetti Formativi, composti da due o più corsi a calendario, permettono di pianificare una formazione a tuttotondo su un tema di interesse e al contempo risparmiare fino 300 euro sul costo di listino con la possibilità di dilazionare il pagamento della quota.

    Leggi tutto...

  4.  

    Ripartono ad ottobre gli appuntamenti con la formazione GIS in ben tre sedi italiane: sarà possibile partecipare al corso “GIS Open Source Base (QGIS)” scegliendo fra Milano (3-4-5 ottobre), Pisa (10-11-12 ottobre) o Roma (24-25-26 ottobre).

    Partendo dalle basi, il modulo formativo ha come obiettivo quello di trasferire le competenze necessarie per l’utilizzo di QGIS, il più efficiente e diffuso software Open Source in ambito GIS.
    Al termine della sessione, gli iscritti saranno infatti in grado di caricare e tematizzare layer raster e vettoriali, gestire i Sistemi di Riferimento cartografici, georeferenziare una cartografia, svolgere editing vettoriale (tools di disegno, snapping), utilizzare il database e redigere una tavola di stampa. Particolare attenzione sarà inoltre dedicata alle modalità di reperimento dei dati cartografici sul territorio nazionale e alle procedure di scambio dei dati con altri software GIS e CAD.

    Leggi tutto...

  5.  

    TerreLogiche è tra gli sponsor del XIII Convegno GIT che si terrà a Sarzana nei giorni 11-12-13 giugno presso la Fortezza Firmafede. L'evento, organizzato dalle Sezioni “GIT-Geosciences and Information Technologies" e "SI-Sezione di Idrogeologia" della Società Geologica Italiana, rappresenta un importante incontro fra esperti nei diversi campi delle geoscienze, che svolgono l’importante ruolo di attività di raccolta e diffusione dei dati geo-ambientali tramite gli strumenti delle ICT.
    TerreLogiche parteciperà all’evento con due interventi in ambito ambientale e un corso di formazione dedicato alla gestione dei dati geologici con l’uso dei GIS. Durante le tre giornate, inoltre, saremo  presenti con un nostro stand nell’area espositiva.

    Leggi tutto...

  6. Sono stati tra i primi corsi nati in Italia nel settore della fotogrammetria digitale, diventando un punto di riferimento per tecnica di insegnamento ed efficacia: i corsi di Rilievo 3D (Base e Avanzato) di TerreLogiche si rinnovano nei contenuti, mantenendo la stessa qualità e vocazione fortemente pratica garantita negli ultimi anni a centinaia di allievi.

    Attualmente, il panorama di tecniche e strumenti per la gestione dei dati di rilievo è molto vario, operare la scelta migliore dipende da molte variabili, come gli oggetti o i contesti da misurare o le condizioni di campagna. Inoltre, l’uso di un unico strumento spesso non è sufficiente a soddisfare le esigenze descrittive ed analitiche di un lavoro di rilievo. Saper integrare in un unico progetto dati provenienti da più strumenti e metodi di scansione appare dunque una competenza chiave, acquisibile solo in un percorso formativo che mira non solo a fornire la padronanza degli strumenti software, ma anche a orientare gli allievi verso la scelta della soluzione adeguata all’obiettivo del proprio progetto.
    È proprio su questa esigenza che è stato strutturato il nuovo percorso, articolato nei moduli Base (prossima sessione in programma il 20-21-22 giugno) e Avanzato (sessione autunnale).

    Esaminiamoli in dettaglio. 

    Leggi tutto...

  7. Sarà presentato a Roma (25 maggio), durante la conferenza internazionale SMICE 2018 (Sludge Management In Circular Economy), il progetto di ricerca SLUDGE 4.0 “Economia Circolare per il Trattamento e la trasformazione dei fanghi biologici in biofertilizzanti” (tra i relatori il Prof. Riccardo Gori, unifi), in cui TerreLogiche svolge il ruolo di soggetto partner per il contributo Industria 4.0.
    SLUDGE 4.0 ha l’obiettivo di elaborare strategie innovative nel campo dell’economia circolare per la gestione e trasformazione dei fanghi di depurazione. Nell’ambito del progetto, TerreLogiche svilupperà una piattaforma software che, secondo i principi di innovazione e interconnessione di Industria 4.0, permetterà di calcolare la sostenibilità e l’economicità dei processi produttivi grazie un sistema centralizzato di automatizzazione e al monitoraggio dinamico.

    La conferenza internazionale SMICE 2018 (23-25 maggio), organizzata dall’Istituto di Ricerca sulle Acque (Irsa) in collaborazione con l’International Water Association (IWA), è un importante evento che fa parte di una serie di conferenze sul tema del recupero e trattamento dei fanghi biologici, organizzate dall’IWA Specialist Group on Sludge Management (SGSM). Il comitato è composto da esponenti a livello internazionale del mondo della ricerca e dell’imprenditoria, accomunati dall’obiettivo di mettere in atto, anche in questo settore, strategie sempre più innovative nel quadro di un’economia circolare.

    Tutte i dettagli sull’evento sono disponibili sul sito https://smice2018.com/

     

  8. Il progetto SLUDGE 4.0 “Economia circolare per il trattamento e la trasformazione dei fanghi biologici in biofertilizzanti” (CUP 7165.24052017.112000002) è stato ammesso al finanziamento di 1 milione e 366 mila euro da parte della Regione Toscana, tramite il Fondo Europeo Sviluppo e Ricerca (POR-FESR).
    Il progetto vede TerreLogiche come partner per l’implementazione dei principi innovativi del modello Industria 4.0 e si serve dell’impiego di avanzate tecnologie di trasformazione dello scarto (i fanghi biologici) in nuova risorsa produttiva (biocombustibile e biofertilizzanti) in un contesto di economia circolare e attraverso un processo produttivo smart. Un sistema interconnesso e automatizzato, grazie alla piattaforma informatica che sarà progettata da TerreLogiche, permetterà di ottimizzare produttività, costi energetici e impatto ambientale, garantendo la sostenibilità complessiva.

    A breve sarà pubblicato un approfondimento sulle attività previste nell’ambito del progetto.

     

  9. Il mondo del lavoro si evolve continuamente, l'avvento del digitale sta progressivamente trasformando i profili di molte figure professionali in modo decisivo.
    TerreLogiche, proponendo percorsi formativi all'avanguardia, da anni interpreta la necessità per i professionisti di aggiornare le proprie competenze durante l'arco della carriera, al fine di soddisfare le mutevoli esigenze di competitività sul mercato lavorativo.

    A tal proposito, segnaliamo una nuova opportunità di incentivo alla formazione, dedicato ai professionisti residenti in Toscana che hanno compiuto 40 anni, i quali hanno didritto ad usufruire dei voucher formativi della Regione Toscana. Il contributo è inteso a rimborso delle spese di iscrizione (minimo 200 e massimo 3000 euro) per corsi di formazione e di aggiornamento professionale.

    Leggi tutto...

  10. E’ tutta incentrata sulla formazione a tema GIS l’offerta formativa di aprile del calendario corsi TerreLogiche. Aprirà il mese il corso GIS Avanzato di Milano nei giorni 4-5-6 aprile, conclusione del percorso iniziato a marzo con il livello Base, seguiranno poi i corsi GIS Base a Venezia e WebGIS Base a Milano, entrambi nei giorni 11-12-13 aprile.

    Leggi tutto...

  11. Recentemente sulla rivista internazionale Geoarchaeology è apparso un interessante articolo sulla ricerca svolta dal team della dott.ssa Monica Bini (Dip. di Scienze della Terra dell’Università di Pisa), in collaborazione con TerreLogiche, dal titolo “Deciphering the effects of human activity on urban areas through morphostratigraphic analysis: The case of Pisa, Northwest Italy".
    Lo studio si è occupato di ricostruire la stratificazione dei depositi che costituiscono l’attuale rilievo su cui è situata Pisa e di analizzare l’influenza dell’uomo sul paesaggio urbano negli ultimi 3000 anni di storia, servendosi di elaborazioni GIS per ciò che concerne l’analisi dei dati topografici e la modellazione del rilievo.

    Leggi tutto...

  12.  

    L’opportunità della formazione BIM. Il corso di TerreLogiche

    Negli ultimi anni, nel campo dell’architettura, dell’ingegneria e nel mondo delle costruzioni in generale sono avvenuti grandi cambiamenti che hanno modificato radicalmente la progettazione in campo edilizio. La necessità di gestire innumerevoli informazioni, provenienti da ambiti specialistici diversi, ha portato allo sviluppo di nuovi strumenti in grado di controllare le differenti variabili che entrano in gioco in fase progettuale. Il più interessante di questi è il Building Information Modeling, o BIM descrivibile come la costruzione del modello tridimensionale di un edificio associato ad una base dati che archivia le specifiche fisiche e funzionali. I progettisti, infatti, a partire dai componenti architettonici (solai, travi, pilastri, porte, finestre, ecc.), hanno la possibilità di definire il modello tridimensionale che riunisce in sé le caratteristiche tecniche del fabbricato.

    Leggi tutto...

  13. Un nuovo accordo stipulato fra TerreLogiche e CIA (Confederazione Italiana Archeologi) dà diritto agli iscritti a uno sconto del 20% (non cumulabile con altre promozioni) su tutti gli eventi formativi che si svolgeranno nelle varie sedi del calendario 2018.

    Leggi tutto...

  14.  Cosa cambierà

    Il corso di Telerilevamento TerreLogiche si rinnova: dalla prossima sessione (Roma 21-22-23 marzo) includerà il nuovo modulo “Il programma Copernicus e le immagini multispettrali della missione Sentinel-2”, della durata di 7 ore. Il nuovo modulo, previsto nella terza giornata conclusiva, non comporta alcun costo aggiuntivo.
    Oltre all’utilizzo diretto e interattivo delle principali tecniche di analisi e gestione delle immagini tele rilevate, i partecipanti avranno la possibilità di acquisire preziose competenze aggiuntive, tra cui principalmente:

    • la selezione, acquisizione ed elaborazione dei dati multispettrali di Sentinel-2;
    • l’utilizzo del portale Copernicus Open Access Hub;  
    • l’esplorazione delle potenzialità dei toolbox della Sentinel Application Platform – SNAP.

    Le principali procedure di acquisizione ed elaborazione delle immagini multispettrali saranno realizzate tramite l’utilizzo di software e banche dati Open resi disponibili dall’ESA (Portale Copernicus Open Access Hub, Sentinel Application Platform - SNAP 5.0, Sentinel-2 Toolbox - S2TBX).

    Leggi tutto...

  15. TerreLogiche and Eco-Ter EU Project, named QUARRYSMART, has been approved in its first phase. This project has received funding from the European Union’s Horizon 2020 research and innovation programme under grant agreement No 773298.

    The Project is focused on the realization of a smart software platform for the economic and sustainable exploitation of dimension stone quarries.

    With a steady growth and more than 140million tons of material traded yearly, the dimension stone sector represents today a dynamic industry, with the opening and development of new quarries in many countries, from Europe to the BRICS countries and others in Africa and the Far East. This growth of dimension stone quarries has raised attention to the natural resources and land degradation of mining activities often wild, noneconomic and poorly managed. A solution to this problem has been developed by us, two innovative Italian SMEs, ECO-TER and TerreLogiche. ECO-TER, is an engineering and services company working on environmental issues, geology, work health, safety and design in the areas of infrastructure projects and plant engineering works. ECO-TER provides to their clients specialized services in environmental and geological impact monitoring, studies and risk assessment, completing those activities with the development of technical and organizational solutions to be implemented during design and production phase. TerreLogiche is a company founded by personnel with 20+ years in high-tech solutions for administration, research institutes and professionals in the field of environmental monitoring, Geographic Information System and training. Working closely together, we have been developing QUARRYSMART: a reliable, practical and easy-to-use software platform to support dimension stone companies in the pre-evaluation of quarrying costs and to assist them in turning their operations into sustainable, manageable and profitable extractive units, hence attracting investments while minimizing impacts on social, ecological and environmental systems. With this project, our companies have partnered to consolidate their position in the environment sector while extending their business into the growing quarrying segment, as the commercialization of QUARRYSMART will generate €7.6million accumulated revenues for 2019-2023


    And the link to the both CORDIS and EASME data hub where the project appears:

    https://cordis.europa.eu/project/rcn/211164_en.html
    https://sc5.easme-web.eu/beneficiary/914670231?b=914670231#

  16. Recentemente, sul n. 5/2017 della rivista on line Geomedia è stato pubblicato un interessante articolo su  TL-Ambiensl’ultimo prodotto software realizzato da TerreLogiche per il monitoraggio ambientale. Cogliamo l’occasione per approfondire in questa sede tutti i vantaggi della piattaforma, in grado di cambiare in modo determinante il processo di gestione dei dati ambientali.

    La normativaambientale (Dlgs 152/2006) impone autocontrolli a tutte le attività che producono impatto (anche solo potenziale) sull’ambiente. Dai ripetuti controlli deriva la produzione di grandi quantità di dati analitici, relativi a diverse matrici ambientali e su numerosi punti di controllo, la cui gestione è spesso complicata se non lasciata al caso.

    Inoltre, se da un lato la normativa impone il confronto dei dati acquisiti con i limiti di legge e la comunicazione agli Enti di controllo del loro eventuale superamento, dall’altro bisogna affrontare degli ostacoli reali: il solo confronto con le soglie di legge non permette la reale comprensione dei fenomeni in atto con una conseguente perdita di informazioni preziose; il Gestore dell’attività ricorre alla consulenza di esperti che necessitano della storia dei monitoraggi eseguiti su tutte le matrici ambientali, operazione complessa, onerosa e che richiede tempi lunghi.

    Purtroppo, in caso di superamento delle soglie, Il Gestore è chiamato a rispondere in tempi rapidi alle richieste dell’Ente di controllo, pena la chiusura dell’impianto.

    Leggi tutto...

  17. Una recente iniziativa delMinistero per lo Sviluppo Economico favorisce le PMI che acquistano beni e servizi finalizzati alla digitalizzazione aziendale e all'ammodernamento tecnologico.

    Il contributo finanzia fino a un massimo del 50% della spesa complessiva sostenuta e le richieste possono essere inviate dalle ore 10.00 del 30 gennaio alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018.
    Leggi i dettagli dell'iniziativa sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico. 

    Leggi tutto...

  18. A partire da gennaio, molti dei corsi TerreLogiche previsti per il 2018 rilasceranno Crediti Formativi Professionali (CFP) per gli iscritti all'Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori per gli iscritti all’Ordine dei Geometri e Geometri Laureatie per gli iscritti all'Ordine dei Geologi.

    Leggi tutto...

  19. Dall’esperienza ventennale del gruppo di lavoro di TerreLogiche nasce TL-Ambiens una piattaforma software di supporto decisionale per l’archiviazione, la gestione e l’analisi di dati derivanti dalle attività di monitoraggio ambientale. Progettata per l’inserimento di grandi moli di dati multitemporali, è la soluzione software ideale per chi deve produrre e interrogare dataset ambientali particolarmente numerosi.

    Leggi tutto...

  20. TerreLogiche è stata incaricata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la realizzazione dell'Archivio Nazionale delle Opere di Derivazione. La Direzione Generale per le dighe e le infrastrutture idriche ed elettriche (MIT) è competente su una rete composta da quasi 600 sistemi idraulici per uno sviluppo complessivo di oltre 10.000 chilometri di opere lineari. Data l’elevata importanza strategica di questa infrastruttura, è sorta l’esigenza di realizzare un archivio georeferenziato e normalizzato delle opere e di definire contestualmente anche un grado di criticità delle stesse.

    Leggi tutto...

  21. TerreLogiche anche quest'anno è tra gli sponsor del TECHNOLOGYforALL 2017, il forum dedicato alle tecnologie applicate al territorio, l'ambiente e ai beni culturali, che si terrà il 17-18-19 ottobre presso Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

    All'evento TerreLogiche parteciperà con due interventi in ambito ambientale e geoinformatico, un workshop dedicato all'informatica geografica e saremo presenti nell'area espositiva con un nostro stand (zona silver).

    Leggi tutto...

  22. Dopo i fatti di Livorno del 9 settembre scorso, ritorna di grande attualità la problematica dei tratti tombati e l'importanza di avviare un'attività di censimento e georeferenziazione di tutti i corsi d’acqua interessati da interferenze o deviazioni.
    Il lavoro di TerreLogiche sui tratti tombati del reticolo idrografico dell'Isola d'Elba, recentemente concluso, è stato adottato come punto di partenza sul territorio regionale e ci auguriamo possa rappresentare un importante contributo a livello nazionale.
    L'indagine, commissionata da Consorzio di Bonifica 5 Toscana Costa e Regione Toscana, ha riguardato il reticolo di gestione consortile ed ha evidenziato la presenza di 52 punti critici per una lunghezza complessiva di circa 5 Km. I risultati del censimento saranno utili per la conoscenza sistematica delle zone interessate da elevato rischio idraulico e per la pianificazione di interventi di manutenzione e detombamento mirati.
    Il territorio dell’Isola d’Elba, come molti altri settori del nostro Paese, è caratterizzato da condizioni idro-geomorfologiche fragili e particolarmente critiche con presenza di intensa urbanizzazione, piccoli bacini con forti pendenze e ridotti tempi di corrivazione, numerose interferenze ed anomalie del reticolo idrografico che incidono sul normale deflusso delle acque e sulla corretta gestione dei corsi d’acqua.
    In particolare, il reticolo, con sviluppo lineare di circa 156 Km, è interessato dalla presenza di numerosi tratti tombati. Questi ultimi sono ubicati, nella maggior parte dei casi, nei settori di fondovalle alluvionale (spesso di ridotta estensione e incisi da reti di canali interconnessi) in cui l’urbanizzazione è maggiormente sviluppata e dove quindi si concentrano i beni immobili pubblici e privati. Tali opere producono solitamente una riduzione della sezione di deflusso che favorisce fenomeni di rigurgito con possibilità di esondazione ed innesco di condizioni di rischio. Per questi motivi, è stato ritenuto importante procedere al censimento dettagliato e puntuale dei tratti tombati e di tutti gli attraversamenti stradali con relativa georeferenziazione e inserimento in ambiente GIS, in modo da acquisire elementi di conoscenza fondamentali per valutare il livello effettivo di criticità di tali interferenze.

    Leggi tutto...

  23. TerreLogiche annuncia la prima edizione del corso BIM - Autodesk Revit (Base) che si terrà a Romail 13-14-15 novembre. Sono previsti anche i moduli Intermedio e Avanzato, le cui date saranno presto pubblicate online sul calendario dei corsi.  Tutti coloro che si iscriveranno alla prima sessione di novembre potranno usufruire dello scontatissimo prezzo lancio.

    Il corso affronta i principali aspetti dello sviluppo di un progetto architettonico in una piattaforma BIM e fornisce le conoscenze operative necessarie per l'utilizzo di Autodesk Revit. Quest’ultimo è il software BIM più utilizzato al mondo e permette di gestire Progetti Architettonici (Revit Architecture), Strutturali (Revit Structure) e Impiantistici (Revit MEP).


    Con il BIM (Building Information Modeling) è possibile realizzare progetti più competitivi ed efficienti grazie allo sviluppo di un modello tridimensionale dell’edifico e la presenza di un database unico che riunisce in sé le caratteristiche tecniche del fabbricato: le informazioni geometriche, le tipologie di materiali e finiture, i costi e i tempi delle lavorazioni, la durabilità di materiali e componenti, le operazioni e le scadenze per la manutenzione, le informazioni relative a contratti e procedure di appalto dei lavori.
    Il BIM rappresenta quindi sia una risorsa di informazioni condivise tra i vari professionisti sia una base affidabile per i processi decisionali durante tutto il ciclo di vita dell’edificio stesso.  
    Scheda corso BIM - Autodesk Revit (Base)

    Leggi tutto...

  24. È un riccoe variegato calendario quello che la Formazione TerreLogiche propone per l’autunno. L’obiettivo è infatti quello di offrire ad aziende, enti, studenti e liberi professionisti percorsi formativi di qualità, innovativi e all'avanguardia su tematiche tecnologiche e ambientali, software GIS, metodologie di rilievo ed analisi dei dati.

    La stagione autunnale si aprirà con i corsi must, “GIS (QGIS)” (base e avanzato), “webGIS”, “Programmare i GIS con Python”, “Geodatabase”. Non mancheranno quelli più specialistici come “Statistica con R”, “GIS per l’epidemiologia e la sanità pubblica”, “Agricoltura di precisione”, “Telerilevamento”, “Rilievo fotogrammetrico 3D” (base e avanzato) e molto altro.

    Tra le novità più rilevanti i corsi di “Campionamento matrici ambientali”; “VAS: Valutazione Ambientale Strategica”, “ELK Stack (Elasticsearch, Logstash, Kibana)”, “BIM” (Base, Intermedio e Avanzato) Geomarketing.

    Leggi tutto...